Dossieraggio dei pensieri

La prima regola che insegnano, in qualunque corso di sicurezza informatica, è che bisogna dubitare di tutto e di tutti. Mai avere la certezza di sentirsi al sicuro, anche quando ci riteniamo capaci nell'utilizzo delle nuove tecnologie o nella gestione dei sistemi informatici di autenticazione e cifratura. Si percepisce come siamo in balia dell'insicurezza più totale direttamente nella vita quotidiana. Ad esempio, una legislazione infomatica apparentemente restrittiva a protezione della privacy, diventa inutile se aggirata costantemente dall'obbligatorietà di accettare le policy ogni qualvolta vogliamo accedere ai servizi web più disparati. Pertanto, tutto questo gran parlare dei colossi dei big data risulta stucchevole, visto che nel momento stesso in cui noi scriviamo, pubblichiamo, o mettiamo un like in un social siamo consapevoli del rischio a cui andiamo incontro in termini di profilazione e dossieraggio. Ma se quello che ho scritto sopra è percepibile perchè trattasi di data scraping legale o illegale ma pur sempre di dati pubblici (anche con livelli di riservatezza modulabili in alcuni casi, seppur a livello ufficiale), nulla si dice sulla profilazione inconsapevole. La "psicologia della sicurezza" (espressione nata dal genio di Schneier) ovvero l'idea di immedesimarsi in una situazione di perenne pericolo, diventa ancor più accentuata conoscendo…

La debolezza dell'Occidente

Sembra che la politica internazionale abbia come unico spauracchio la Russia, e stia cercando in tutti i modi di isolare, denigrare, e puntare il dito su questo paese a cui noi tutti dobbiamo molto, se non altro per il sacrificio di vite umane che ha versato per liberare l'europa dal nazifascismo. E' vero che il caso Skripal deve essere approfondito, ma non si può prendere una decisione affrettata come quella di espellere i diplomatici russi ed inasprire ancor di più, i rapporti già tesi con Putin. Prima di tutto, dobbiamo ricordare che così facendo l'occidente viene meno agli stessi principi giuridici a cui dichiara di ispirarsi, come la responsabilità personale dei reati. Si punisce il responsabile dell'atto, non con rappresaglie che colpiscono tutti nel mucchio. Cosa c'entrano i diplomatici con i responsabili dell'omicidio? E qualora tali responsabili siano legati ai servizi segreti russi, cosa c'entrano i diplomatici (che magari si occupano di politiche non legate alla sicurezza ma ai rapporti bilaterali e all'economia) con le vicende vicende interne del cremlino? L'occidente mostra sempre più debolezza, e non fornendo chiare ricostruzioni dei fatti, pone seri dubbi sulla bontà delle decisioni prese, anzi pone addirittura dei dubbi sui fatti stessi. La Russia…

L' Esordio

Ho scelto uno stile minimal, una struttura semplice per ricostruire, spero definitivamente e nell'ottica di media e lunga durata, il mio nuovo sito web. Era da tanto che volevo farlo, ma la costruzione di un semplice sito personale richiede dedizione, soprattutto per chi vuole personalizzare i minimi dettagli e il tempo, si sa, non basta mai ! Questo sarà il mio punto di riferimento online, il mio biglietto da visita ma anche una bacheca dove esprimerò le mie opinioni saltando da un argomento ad un altro e seguendo solo ed esclusivamente i miei interessi professionali e non, i miei stati d'animo e l'attualità. Oltre alle classiche pagine di presentazione e di contatto, ho pure aggiunto una pagina "Strumenti & Tools" che l'ho strutturata come una raccolta ordinata di links con le migliori risorse web per quanto riguarda: Matematica, Informatica, web programming, SEO e Web Marketing, Politica, Economia ecc. ecc. Non mi resta che augurare a tutti coloro che visiteranno il sito e avranno la bontà di condividere con me interessi ed opinioni, una buona lettura e darvi a appuntamento ai primi e spero prossimi contenuti che pubblicherò in questa bacheca. A presto !