Il paradosso del Superenalotto

Per puro diletto matematico, oggi voglio regalare uno spunto di riflessione a tutti gli appassionati del gioco del superenalotto e non perchè sono contrario al gioco, o voglio allontanare la gente da questa perversa macchina mangia soldi, ma perchè credo che come per il tabacco, l'alcool o qualunque altro vizio umano, è fondamentale "conoscere per deliberare". Mostrerò una teoria statistica nota come "paradosso del compleanno" applicata alle estrazioni delle sestine. Il paradosso spesso viene citato nella sua formulazione didattica: "In un gruppo di 23 persone, la probabilità di trovare almeno 2 persone con lo stesso compleanno è pari al 50%". Ma, come si legge perfettamente da wikipedia, "il paradosso non è da intendersi nel senso di una contraddizione logica (antinomia), ma nel senso che la verità matematica contraddice l'intuizione naturale. Molte persone stimano che questa probabilità cresca molto più lentamente con la numerosità del gruppo. In particolare sembra quasi assurdo che bastino 50 persone per avere una probabilità prossima al 100%", più semplicemente si chiama paradosso, ma non lo è in quanto è un paradosso solo intuitivo ma non teorico. ...